THE VENETIAN 18

THE VENETIAN: COME SI COSTRUISCE UN EVENTO PRIVATO DI LUSSO

Nello storico Teatro 10 di Cinecittà, dove nel corso degli anni è passata la storia del cinema mondiale, ha avuto luogo un prestigioso evento privato organizzato da Zon Production.

Nel marzo del 2019, negli spazi del Teatro 10 di Cinecittà, abbiamo dato vita ad un compleanno unico, che di certo rimarrà impresso nei ricordi della festeggiata – Allegra, figlia di Roberto Carlino – e degli invitati.

Il tema dell’evento? Il carnevale di Venezia e il suo casinò.

Ecco da dove siamo partiti: il logo dell’evento, The Venetian 18.

Possiamo solo immaginare la faccia dei 300 ospiti quando hanno ricevuto a casa il nostro invito speciale: dentro una scatola personalizzata, hanno trovato una maschera veneziana da indossare alla festa; per dare all’invito un taglio misterioso e accattivante, oltre alle maschere abbiamo messo nelle scatole un “codice segreto” per confermare la partecipazione tramite un sito internet dedicato all’evento. Sia la maschera che il sito sono stati disegnati e realizzati da Zon Productions, costruiti ad hoc sulla linea del “branding” scelto per il party.

Abbiamo quindi deciso di creare interazione con gli invitati, proponendo loro un contest su Instagram, dove avrebbero dovuto postare una propria foto con la maschera ricevuta insieme all’invito utilizzando l’hashtag #TheVenetian18: l’operazione si è rivelata un successo, e la foto che ha preso il maggior numero di like (che a quel tempo erano ancora visibili su Instagram) si è aggiudicata ben due biglietti Vip per il concerto di Ultimo allo stadio Olimpico di Roma.

 

Il contest ha dato ancor più visibilità all’evento, e ha permesso che se ne parlasse sui social già nelle settimane precedenti, aumentando però il rischio “infiltrati”: inevitabilmente, molti hanno espresso la volontà di tentare l’impresa prendendo parte alla festa senza l’invito.

 

Per scongiurare questo pericolo, abbiamo tenuto segreta la location fino all’ultimo secondo. Gli invitati avevano infatti la sola possibilità di prenotare sul sito internet un posto sugli shuttle privati messi a disposizione per raggiungere la meta sconosciuta, e – al punto di ritrovo concordato – il nostro servizio d’ordine ha garantito l’accesso agli shuttle esclusivamente ai 300 invitati.

 

Giunti a destinazione, gli ospiti si sono trovati davanti a una location di forte impatto visivo, completamente allestita e ridisegnata per l’occasione:  ad accoglierli, i figuranti in posa, e sullo sfondo la facciata del Teatro 10, animata grazie ad un minuzioso lavoro di videomapping.

Abbiamo organizzato gli spazi del teatro in 4 zone:

 

  • La prima area è stata dedicata alla cena servita per gli adulti: una zona privata, riservata ai genitori e a 20 dei loro amici più stretti.

  • L’area principale del party: un grande spazio – completamente mappato con autentiche immagini che ritraevano la vista dall’interno del casinò di Venezia – dedicato alla cena dei ragazzi, concepito per l’occasione da White Ricevimenti. Il buffet – organizzato in piccoli stand – offriva la possibilità di scegliere tra 5 tipi di cucina differenti; anche per quanto riguarda i dolci, la selezione offriva agli ospiti l’imbarazzo della scelta, con una varietà di prodotti pasticcieri di altissima qualità, decorati per l’occasione a tema “Venezia” con le tipiche mascherine, e molto altro. Non poteva mancare lo spazio dedicato ai bar-tender, che – attraverso la classica formula open bar – hanno messo a disposizione le loro abilità per preparare ogni varietà di cocktail immaginabile con ingredienti di prima scelta. Nel corso della serata, la sala principale ha ospitato numerose performance dal vivo: a partire dal concerto di The Shakes Live Band, un mix perfetto tra stile, groove ed energia che fonde nei propri live le vibrazioni del Soul e del Funk, la magia della Disco e le emozioni della Pop Music, lasciando lo spettatore ammaliato dalle coreografie e dalla bravura dei propri interpreti; a seguire, due contorsioniste si sono esibite – sulle note di “Shallow” di Lady Gaga e Bradley Cooper – in una spettacolare ed emozionante danza acrobatica su un lampadario, ornato di fuochi d’artificio, che si alzava e si abbassava dal soffitto. Una terza contorsionista, proveniente dalle selezioni di Italia’s Got Talent, ha regalato ai presenti uno spettacolo mozzafiato, introducendosi in una sfera trasparente gonfiata d’aria calda. Infine, la festeggiata – e con lei i suoi genitori – non ha potuto nascondere la commozione durante il taglio di una maestosa torta, per poi abbandonarsi nelle braccia del papà sulle vibrazioni di un toccante valzer .

  • Altra attrattiva della serata è stata la terza zona, allestita – in tutto e per tutto – come un vero e proprio casinò; gli invitati hanno avuto la possibilità di vivere a pieno l’atmosfera della festa passando tra i tavoli da gioco, le roulette e le slot-machine, sempre accompagnati da veri croupier.

  • La ciliegina sulla torta è arrivata allo scoccare della mezzanotte, quando abbiamo svelato agli ospiti l’ultima area dell’evento, fino a quel momento rimasta segreta: Alegria Club, un autentico club – sapientemente concepito ed allestito per sfruttare lo spazio all’interno del Teatro 10, considerando soprattutto gli aspetti fondamentali per far sì che una discoteca prenda vita – con luci, dancefloor, soundsystem di primo livello e la straordinaria partecipazione di DJS FROM MARS, due artisti di fama internazionale che in carriera hanno suonato in tutti i club e festival più famosi al mondo, e che vantano collaborazioni con artisti del calibro di David Guetta.

Dopo essersi scatenati in pista fino alle 4 del mattino, gli invitati sono stati riaccompagnati dagli shuttle al punto di partenza sotto la totale gestione del nostro servizio d’ordine, che prevedeva addirittura un addetto alla sicurezza su ogni shuttle, per un controllo scrupoloso del flusso degli ospiti in uscita.

L’evento è stato un successo e nelle settimane successive si è continuato a parlare a lungo del party esclusivo di Allegra; tanto che una mamma di un’invitata – rimasta sconvolta dalla maestosità del compleanno – ne ha parlato durante il Morning Show di Radio Globo.

L’argomento ha anche attirato l’attenzione della redazione di uno dei più noti magazine della capitale – The Roman Post – che ha addirittura dedicato un articolo alla festa.


KRAYON


WHO WE ARE

OLIVER ZON

C’è sempre un figura nell’ombra dietro ciò che splende. Oliver Zon, da oltre 15 anni, è la mente e la mano dietro una fitta serie di eventi: da grandi manifestazioni in location come lo Stadio Olimpico e la Fiera di Roma, fino a eventi istituzionali e festival, Oliver ha sempre ricoperto ruoli di primo livello e di grande responsabilità nella direzione della produzione. La sua attività l’ha visto coinvolto anche al di fuori dell’Italia: nel 2014 si è trasferito a New York, per mettere in piedi insieme al suo amico Luca Sabatini il service audio e luci Unreal-Systems, tutt’ora attivo a Miami; per anni ha ricoperto il ruolo di brand e event manager all’interno di Equa di Camilla Morabito, storica agenzia romana; nell’estate 2018 ha ricoperto il ruolo di event manager di Vibra, il party di Gianluca Vacchi all’Amnesia di Ibiza. Con Zon Productions ogni dettaglio ha preso forma in un percorso costellato da progetti ambiziosi e nuove avventure.

GABRIELE MANECCHI

Graphic designer e art director, da venti anni nel settore della comunicazione visiva, Gabriele ha lavorato a contatto con numerose realtà del panorama pubblicitario: oggi è la mente e la mano dietro ogni brand identity dei progetti di Zon Productions. Nel campo degli eventi si occupa della realizzazione dell’immagine che ruota intorno ad ogni festa privata o aziendale.

GABRIELE MANECCHI

Graphic designer e art director, da venti anni nel settore della comunicazione visiva, Gabriele ha lavorato a contatto con numerose realtà del panorama pubblicitario: oggi è la mente e la mano dietro ogni brand identity dei progetti di Zon Productions. Nel campo degli eventi si occupa della realizzazione dell’immagine che ruota intorno ad ogni festa privata o aziendale.

GIULIO PATERNO'

Copywriter e brand manager, Giulio gravita da anni attorno al mondo della comunicazione e della pubblicità: la sua passione è lavorare sul brand, con le parole giuste al momento giusto, con la delineazione di tutte quelle strategie creative utili all’accrescimento dell’immagine e al corretto posizionamento del marchio. A tempo perso musicista e producer elettronico, cura anche la comunicazione sonora di tutti i progetti di Zon Productions.

MELANIA BERTANO

Siciliana di nascita, romana d’adozione, Melania è da anni nel mondo della musica e del clubbing. È la direttrice artistica del Circolo degli Illuminati, uno dei club più rinomati di Roma. Ha collaborato in prima persona a progetti discografici firmati da artisti nazionali e internazionali, tra booking e management, tra organizzazione di eventi e label management.

MELANIA BERTANO

Siciliana di nascita, romana d’adozione, Melania è da anni nel mondo della musica e del clubbing. È la direttrice artistica del Circolo degli Illuminati, uno dei club più rinomati di Roma. Ha collaborato in prima persona a progetti discografici firmati da artisti nazionali e internazionali, tra booking e management, tra organizzazione di eventi e label management.

Eccoci. Noi ci siamo.

Ma siamo molto più di questo: per ogni progetto creiamo il team giusto per raggiungere gli obiettivi prefissati, inserendo di volta in volta i migliori professionisti del nostro grande network.


BOB SINCLAR


JERICO


AUTUM


MARCELLO 3000


STRILLY


ROTTWEILER


PIRATES BAY